Giovanni Pascoli nello specchio delle sue carte
home » L'archivio » Consulta l'archivio » dettagli scheda
Sono presenti 4 immagini
icona apri versione zoom

successiva »
icona apri versione zoom

successiva »

Titolo attribuito: "Res Romanae": materiali di lavoro per la raccolta

appunti e note, [1908]-1909, cc. 4 mss. numerate da 1 a 4; carte sciolte, Tipo di numerazione: cartulazione

Lingua: latino; italiano

Contenuto: Appunti e note di lavoro per la composizione della incompiuta raccolta "Roma", che nelle intenzioni del poeta avrebbe dovuto accogliere tutti i poemetti latini e la cui realizzazione era stata progettata, assieme ai Poemi del Risorgimento, per il 1911, l'"anno sacro" della patria - il progetto risaliva al febbraio 1908, come attesta una lettera all'amico Augusto Guido Bianchi.
Il plico contiene:
- n. 1: un programma datato "30.1.[1909]" contenente il progetto di composizione e struttura della raccolta dal titolo "Divisione di Res Romanae". L'opera appare articolata in nove libri così divisi: I. "Poesia epica delle origini", II. "Poesia epico religiosa", III. "Poesia comica", IV. "Guerre civili", V. "Poesia oraziana e virgiliana", VI. "Crist.[ianesimo] delle origini", VII. "Sopravvento del Crist.[ianesimo] e persecuzione del pag.[anesimo]", VIII. "Barbari", IX. "Leggende della fine";
- n. 2: foglio con note di lettura e appunti di lavoro, a margine del quale compare un "Programma" di lavoro che comprende, oltre ad alcuni poemi latini, anche alcuni dei componimenti poetici inizialmente progettati per la raccolta "Poemi del Risorgimento";
- n. 3: foglio che riporta nella parte superiore una nota sul progetto compositivo della raccolta originariamente denominata "Roma" e, di seguito all'annotazione "Vacanze anno 1909", appunti, note bibliografiche e citazioni, relativi anche al poema "Pomponia Graecina", poi confluito nei "Poemata Christiana";
- n. 4: sotto il titolo R[es] R[omanae], appunti bibliografici e note di lettura ed estratti da autori latini. Tra le note di bibliografia si ritrovano alcune fonti sulla storia di Epponina, trasmesse a Giovanni Pascoli da Albano Sorbelli con una lettera del 7 giugno 1911, e delle quali il poeta si servì come fonti per "Thallusa" (cfr. G 60.9.1, nn. 1-2).

Vedi anche:
"Thallusa 1911", "Thallusa": materiali di lavoro e stesura preparatoria, G_060-1_009_001
Pomponia Graecina, "Pomponia Graecina": stesura avanzata e atti preparatori, G_060-1_010_001

Segnatura: G.60.1.1
Segnature precedenti: 145-146/16; 149/16

Gerarchia: Archivio Pascoli » Giovanni Pascoli » Poesie » 60. Res Romanae; Poemata Christiana » 60.1. Res Romanae

Bibliografia:
Pascoli, Giovanni, Storie di Roma, introduzione e note di Alfonso Traina; traduzione di Paolo Ferratini, Milano: Rizzoli, 1994, 210 p., (BUR classici; 981).
Pascoli, Maria, Lungo la vita di Giovanni Pascoli, memorie curate e integrate da Augusto Vicinelli, Milano: A. Mondadori, 1961, XVII, 1069 p. [con numerose lettere di G. Pascoli e altri], 943


Autore della scheda: Alida Caramagno
Data ultima revisione: 20/01/2014