Giovanni Pascoli nello specchio delle sue carte
home » L'archivio » Consulta l'archivio » dettagli scheda
Sono presenti 86 immagini
icona apri versione zoom

successiva »
icona apri versione zoom

successiva »

Titolo attribuito: "Prolusione al Paradiso": materiali di lavoro e stesure diverse

Titolo originale: Prolusione al Paradico (ms)

saggistica e studi letterari (manoscritti, bozze, edizioni a stampa), [settembre 1902 - ante aprile 1903], cc. 81 numerate da 1 a 80; carte sciolte

Contenuto: Il 4 dicembre 1902 Giovanni Pascoli tenne nella chiesa di Orsanmichele a Firenze la conferenza "Prolusione al Paradiso". La lettura del poeta non venne apprezzata dal pubblico che, accorso numeroso, abbandonò gradualmente la sala.
Già nelle settimane successive, tuttavia, Pascoli si dedicò ad una revisione del testo per la sua pubblicazione in volume, che vide la luce nell'aprile del 1903 per i tipi dall'editore messinese Vincenzo Muglia. Il testo del saggio era preceduto da una Prefazione con una dedica ad Emma Corcos, "donna gentile" che "pietosamente" aveva confortato il poeta lungo tutta la lettura del testo. L'opera venne ristampata nel volume postumo "Conferenze e studi danteschi" (Zanichelli 1915) a cura della sorella Maria.
Il plico contiene:
- n. 1: busta postale intestata alla casa editrice Zanichelli di Bologna, all'interno della quale la documentazione era originariamente raccolta e sulla quale Giovanni Pascoli ha annotato "Casella e Prolusione al Paradico (ms)", cassando successivamente "Casella" (i manoscritti relativi a questa seconda conferenza sono stati quindi successivamente estrapolati e condizionati separatamente);
- n. 2: traccia della conferenza frammista ad appunti per la redazione;
- nn. 3-7: materiale di lavoro costituito da note, appunti, note di lettura;
- n. 8: foglio di appunti dal titolo "Lavori Danteschi" che riporta nella parte inferiore uno schema delle opere di esegesi dantesca realizzate o da realizzare;
- nn. 10-27: 17 fogli numerati al lapis blu da "1" a "17" contenenti una stesura del testo della conferenza (il quinto figlio è di mano di Maria Pascoli);
- nn. 28-41: note e appunti riconducibili a materiali di lavoro per la redazione del testo, alcuni dei quali presentano una numerazione discontinua a lapis blu, che fa riferimento alla numerazione delle carte di una stesura più avanzata e completa del testo collocata di seguito;
- nn. 42-86: stesura più avanzata e completa del testo della conferenza su 44 fogli numerati da "1" a "44".

Vedi anche:
"Prolusione al Paradiso": materiali di lavoro e stesure diverse, G_069-1_002_001

Segnatura: G.69.1.1
Segnature precedenti: 166-167/21; 174-175/21

Gerarchia: Archivio Pascoli » Giovanni Pascoli » Prose » 69. Scritti danteschi » 69.1. Prolusione al paradiso La Sicilia in Dante Matelda

Bibliografia:
Pascoli, Maria, Lungo la vita di Giovanni Pascoli, memorie curate e integrate da Augusto Vicinelli, Milano: A. Mondadori, 1961, XVII, 1069 p. [con numerose lettere di G. Pascoli e altri], 615, 699, 704, 738
Pascoli, Giovanni, Poesie e prose scelte, progetto editoriale, introduzioni e commento di Cesare Garboli, Milano: Mondadori, 2013, 2 v., vol II, pp. 621-643
Capecchi, G., Gli scritti danteschi di Giovanni Pascoli, con appendice di inediti; introduzione di Marino Biondi, Ravenna: Longo, 1997, 198 p., 68-71


Autore della scheda: Alida Caramagno
Data ultima revisione: 17/08/2014