Giovanni Pascoli nello specchio delle sue carte
home » L'archivio » Consulta l'archivio » dettagli scheda
Sono presenti 26 immagini
icona apri versione zoom

successiva »
icona apri versione zoom

successiva »

Titolo attribuito: "Gli emigranti": appunti di lavoro, stesure preparatorie ed edizione a stampa

Altri titoli a stampa dell'opera: "Gli emigranti nella luna" (Titolo con il quale il poema venne pubblicato, con alcune modifiche rispetto alla stesura originale, nella prima edizione dei "Nuovi poemetti".)

appunti e note; testi poetici ed epigrafi (manoscritti, bozze, edizioni a stampa), [post maggio 1899 - ante aprile 1905], cc. 25, numerate in parte a carta in parte a pagina da 1 a 26 (21 mss. e 5 a stampa); carte sciolte; presenza di disegno

Contenuto: Il poema prende spunto dalla lettura di un articolo - tratto da un giornale romano non identificato del 17 maggio 1899 - nel quale si riferiva di un gruppo di contadini del Caucaso che, prostrati dagli affitti dei terreni, si erano convinti di poter emigrare sulla luna alla ricerca di nuove terre coltivabili (l'articolo traeva spunto da una notizia apparsa sul giornale russo "Sin Otecestva" sotto il titolo "I viaggi nella luna dei contadini russi"). Venne pubblicato nell'aprile del 1905 sulla rivista «La Lettura», ma le strofe IV, 1-9, VI e VII erano già apparse sulla «Sementa» del 1 maggio 1903. Entrò a far parte dei "Nuovi Poemetti" nella prima edizione del 1909 con il titolo "Gli emigranti della luna" e con alcune modifiche al testo: l'eliminazione della dedica "A Massimo Gorki", la traduzione in lingua russa di alcuni termini ('ramingo', 'tana' e 'landa' diventarono 'brodiag', 'isba' e 'taiga') e la suddivisione del poema in sei canti preceduti da un titolo.
Il plico contiene materiale di lavoro relativo alla prima stesura dell'opera per "La Lettura":
- nn. 1-8: appunti sulla traccia da seguire e abbozzi di versificazione frammisti a schizzi e appunti contabili;
- nn. 9-14: stesura in fase avanzata delle prime sei strofe, su sei fogli numerati a lapis blu da "I" a "VI" (la c. 9 riporta la dedica a Gor'kij: "Al mio grande fratello sventurato Maxim Gorki eroe", in una forma più estesa di quella poi apparsa nella pubblicazione a stampa);
- nn. 15-19: appunti, abbozzi e stesure incomplete di sei strofe contrassegnate dal titolo "Parte seconda", e poi confluite nelle strofe X-XV del poema, su 5 fogli numerati a lapis rosso da "1" a "5" (il n. 19 contiene schizzi di architetture);
nn. 20-23: appunti, abbozzi e stesure incomplete delle strofe VII-X su 4 fogli numerati a lapis blu da "7" a "10";
- nn. 24-26: tre fogli estrapolati da «La Lettura» dell'aprile 1905 (anno V, n. 4), incollati insieme e contenenti la pubblicazione a stampa del poemetto.

Segnatura: G.52.5.1

Gerarchia: Archivio Pascoli » Giovanni Pascoli » Poesie » 52. Nuovi poemetti » 52.5. Gli emigranti

Bibliografia:
Pascoli, Giovanni, Nuovi poemetti, Bologna: Nicola Zanichelli, 1909, XII, 223 p.
Pascoli, Giovanni, Poesie. 2: Primi poemetti; Nuovi poemetti, a cura di Francesca Latini, Torino: UTET, 2008, 753 p., (Classici italiani)., pp. 610-650


Autore della scheda: Alida Caramagno
Data ultima revisione: 23/01/2014