Giovanni Pascoli nello specchio delle sue carte
home » L'archivio » Consulta l'archivio » dettagli scheda
Sono presenti 2 immagini
icona apri versione zoom

successiva »
icona apri versione zoom

successiva »

Titolo attribuito: "Ad Clementillam Marcovigiam": stesura e abbozzo di due componimenti

Titolo originale: Clementillae Marcovigiae Janus Nemorini

testi poetici ed epigrafi (manoscritti, bozze, edizioni a stampa), [1906 e s.d.], cc. 2 numerate 1-2; carte sciolte, Tipo di numerazione: cartulazione

Lingua: latino

Contenuto: Pascoli compose due dediche latine per Clementina Marcovigi, figlia di Raffaello, grande amico del poeta fino dai tempi della giovinezza.
I due componimenti sono stati pubblicati nell'edizione dei "Carmina" (1951) curata da Valgimigli con i numeri XLII e XLIII, il Pistelli (1914) invece ne aveva pubblicato solo uno.

Il documento comprende:
- n. 1. Copia in pulito del distico datato IX Kal. Decembreis (23 novembre, giorno in cui si celebra San Clemente).
- n. 2. Abbozzo della dedica (pubblicata da Pestelli col n. XXVIII e la data 1906) con la quale fu accompagnato l'omaggio di una copia del "Paedagogium"

Segnatura: G.62.15.1

Gerarchia: Archivio Pascoli » Giovanni Pascoli » Poesie » 62. Poematia et Epigrammata » 62.15. Ad Clementillam Marcovigiam Ad Fr. X.: Reussum Augusto Murrrio Servatori In nuptis Zanichelliae at Pantanelli

Bibliografia:
Tartari Chersoni, M., Per un'edizione critica dei Poematia et Epigrammata, «Rivista pascoliana», n. 18, 2006, pp. 137-146.


Autore della scheda: Francesca Capetta
Data ultima revisione: 05/07/2013