Giovanni Pascoli nello specchio delle sue carte
home » L'archivio » Consulta l'archivio » dettagli scheda
È presente 1 immagine
icona apri versione zoom

icona apri versione zoom


Da: Pascoli Maria, senza luogo
A: Pascoli Giovanni, senza luogo

lettera, [post 1894], c. 1

Note alla datazione: la lettera accenna alla stesura del poema latino "Iugurtha"

Contenuto originariamente in:
Lascio queste povere e spropositate lettere mie dirette a Giovannino nelle nostre brevi separazioni perché le ho ritrovate quand'egli non era più qua. Certo se mi fossero venute alla mano prima le avrei distrutte come tante altre che mancano (...), Fascetta originale di condizionamento creata da Maria Pascoli per raccogliere le lettere da lei inviate al fratello Giovanni nel 1885, G_016-1_001_090

Segnatura: G.16.1.22
Segnature precedenti: 25

Gerarchia: Archivio Pascoli » Giovanni Pascoli » Carteggio Familiare » 16. Carteggio con Ida, Maria, col cognato Salvatore Berti e con Imelde Morri, 1885-1886, 1895-1910 » 16.1. Carteggio con Maria, 1885-1886, 1895-1903

Autore della scheda: Sara Moscardini
Data ultima revisione: 01/10/2013